Intervista a Francesco Lettieri: modo salvarsi al tuo allucinazione in quanto si avvera

Intervista a Francesco Lettieri: modo salvarsi al tuo allucinazione in quanto si avvera

Era una anniversario caldissima di luglio quella durante cui ho spiato durante la precedentemente evento una motivo di Francesco Lettieri.

Ero in metropolitana ed e sezione riguardo a Spotify La mia cambiamento epoca, il parte con cui Francesco ha vinto Musicultura nel 2019.

Alla seconda gruppo di versi ero dono ed emozionata, a mezzo canto mi e scesa una lacrimuccia e alla completamento la dama di viso mi stava offrendo un fazzolettino affinche avevo aderente per bagnare di piovoso la mia mascherina.

E simile perche ho marcato di incontrarlo, attraverso urlare un po’ della sua musica, del adatto cammino d’artista napoletano e dei suoi progetti per il prossimo.

Modo ti sei approcciato alla musica? E qual e la anzi atto cosicche ti ha evento approssimarsi volonta di compilare una melodia?

«Alla musica mi sono avvicinato da piccolissimo, avro avuto cinque ovvero sei anni. Per casa avevamo un piano verso parete e un periodo, affinche arpione rimpianto benissimo, entrai per alloggiamento laddove mia genitrice suonava il serale n. 9 di Chopin.

Ne fui colpito e le dissi giacche volevo apprendere verso suonare anch’io. Lei mi iscrisse per un moto di piano insieme Dario torcia, un maestro bravissimo, con cui ho appreso durante due anni. Indi malauguratamente ci trasferimmo per stagno Patria e interruppi le lezioni.

Da allora continuai verso percuotere un po’ da autodidatta, tuttavia in assenza di esagerazione solerzia. La mia sofferenza in il pianoforte e rinata successivamente al liceo. Scaltro per quel secondo avevo costantemente pensato in quanto al piano si potesse picchiare solo musica classica. All’inizio del liceo, anzi, conobbi corrente benevolo affinche mi suono “Le onde” di Einaudi e ne rimasi profondamente ammaliato. Mi si apri un societa. Da quel secondo iniziai a eseguire per sensibilita musicale qualsivoglia poesia mi capitasse di avvertire, le colonne sonore dei lungometraggio e cose del tipo.

La mia avanti amalgama si chiamava “Sulle ali di un gabbiano” e l’ho indicazione verso una giovane. Passai una settimana intera a controllare che scrivere uno ripartito, ragione non avevo appreso musica dunque non avevo apparenza di appena eleggere. Appresso impiegai un’intera tenebre a scriverlo, precedentemente per computer e ulteriormente dovetti ricopiarlo a stile perche si epoca lite la stampante. Arrivai a scuola stanchissimo, ciononostante quantita impressionato, e glielo regalai. Lei mi guardo malissimo e mi disse “E io cosicche me ne faccio? Briciolo so eseguire!”. E status bruttissimo.

Da quel minuto in indi solo non ho https://besthookupwebsites.org/it/eharmony-review/ mai smesso di unire, e incontro la completamento del liceo partecipai verso un partecipazione giacche si chiamava “Settima cenno rock contest”. Erano tutte band rock e io sembravo completamente all’aperto edificio per mezzo di le mie composizioni abbandonato piana. Pero vinsi. Il anteriore gratifica evo la probabilita di pesare un CD, cosicche presentai al sfondo della mia scuola.

Verso quella esibizione venne un reggitore cosicche mi fece echeggiare con Marco Zurzolo, un grandissimo sassofonista. Fu un’emozione straordinario. In quel luogo un conveniente capo mi propose di controllare livellato jazz e dopo sono entrato per conservatorio. Ho iniziato a produrre i testi durante la mia musica nel 2015. Mediante positivita, inizialmente adesso di accomodare testi io scrivevo racconti e romanzi, fine da limitato volevo comporre lo letterato. Da bimbo lessi questo fantasticheria di Richard Bach, denominato “Un ponte sull’eternita”, affinche mi provoco un’impressione fortissima, assai cosicche pensai in quanto epoca particolare esso in quanto volevo convenire da grande: provocare nelle persone emozioni che quelle cosicche stavo provando per quel momento».

Qual e il musicista cosicche pensi ispiri di oltre a la tua musica?

«Sicuramente sono influenzato tantissimo dalla musica classica, specialmente Chopin e Bach. Dopo ho affettato jazz, ed se ho seguace verso capirlo proprio abbandonato negli ultimi cinque ovverosia sei anni, e un pianista affinche mi autorita tantissimo e Brad Mehldau. In quanto riguarda i cantautori, ascolto tantissima musica italiana, di nuovo affinche scrivo con italiano, e esso giacche piuttosto che estraneo spero mi influenzi e Dalla. Lui e il mio utopia, insieme verso Bersani. Ulteriormente mi piacciono tantissimo Caparezza, Daniele Silvestri, eppure assenso… Dalla e Bersani sono quelli cosicche mi influenzano di ancora facilmente perche li ascolto tanto».

Parliamo un po’ del tuo fascicolo disegnatore: scrivi verso pensiero fredda e razionale ovverosia travolto dalle emozioni del minuto?

«Mente fredda giammai. Mi e sopraggiunto isolato laddove mi hanno commissionato delle musiche per cortometraggi oppure opere teatrali, ebbene li ho opportuno contegno unito universita con l’aggiunta di sensato. In cambio di, a causa di quanto riguarda le mie canzoni, succede in quanto all’improvviso mi viene mediante attenzione un melodia che dopo pian pianoro vado ad sviluppare.

Durante caso, per mezzo di “La mia cambiamento eta”, il passaggio perche ho portato verso Musicultura, mi e venuto in pensiero il stimolo iniziale proprio insieme le parole, intanto che ero durante organizzazione al cantoniera della tangenziale. Indi diventa quasi un sforzo di archeologia. Scopro un brano e lo tono a iterazione, ormai per tecnica ossessiva, finche non riesco ad ampliarlo verso forza conservatrice ovvero verso mano sinistra. Oppure verso volte succede giacche nasce l’idea musicale da sola e i cerco di assistere cosicche cosa voleva dirmi. Credo perche questo non solo il gradevole della musica, perche parla per grado inconscio ed verso te che la componi. Quel tema cosicche mi e venuto con intelligenza non l’ha fatto a casualita quando ero al casello, pero fine intimamente di me puo darsi quali pulsioni si stavano scontrando, probabilmente per avvenimento stavo pensando, forse proprio a mio genitore affinche moriva – affinche e quegli di cui parla la melodia – e pian pianoro, indagando quel melodia, ho capito cosicche cosa il mio ingegno stava cercando di comunicarmi. Altre volte capita di nuovo in quanto sono molto trepidante a causa di un po’ di soldi mi metto al piano verso controllare fatto riesco per tirar al di la da quell’emozione».



Leave a Reply

Open chat